Concorso TFA Sostegno 2021 – Ecco le Sedi

 

Con il DM n. 755 del 6 luglio 2021 il MIUR autorizza gli atenei ad attivare i percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità nella scuola dell’infanzia, nella scuola primaria, nella scuola secondaria di I grado e nella scuola secondaria di II grado.

Prima di entrare nello specifico dell’argomento, ricordiamo le date in cui si svolgerà il test preselettivo per i diversi gradi di istruzione.

Le date della prova preselettiva (si svolgeranno nella sede scelta per l’iscrizione)

  • 20 settembre 2021 (mattina) prove scuola dell’infanzia
  • 23 settembre 2021 (mattina) prove scuola primaria
  • 24 settembre 2021 (mattina) prove scuola secondaria I grado
  • 30 settembre 2021 (mattina) prove scuola secondaria II grado


Sedi d’esame TFA Sostegno 2021

Di seguito trovi tutti i link, divisi per regione, verso le pagine specifiche relative al Corso TFA Sostegno con tutte le informazioni pubblicate dagli atenei.


ABRUZZO

Università dell’Aquila

Università di Teramo 


BASILICATA

Università della Basilicata


CALABRIA

Università della Calabria 

Università Magna Graecia di Catanzaro

Università Mediterranea di Reggio Calabria

 


CAMPANIA

Università Suor Orsola Benincasa 

Università di Salerno 

 

EMILIA-ROMAGNA

Università di Modena-Reggio Emilia

Università di Parma

Università di Ferrara

Università di Bologna


FRIULI VENEZIA GIULIA

Università di Udine

Università di Trieste


LAZIO

Cassino – Lazio Meridionale

Università degli Studi Internazionali di Roma – Unint

Lumsa 

Università di Roma Tre 

Università Europea di Roma

Università Foro Italico 

Link Campus University 

Università di Roma – Tor Vergata

Università della Tuscia 


LIGURIA

Università di Genova


LOMBARDIA

Università di Milano Bicocca 

Università Cattolica Sacro Cuore 


MARCHE

Università di Macerata

Università di Urbino


MOLISE

Università del Molise


PIEMONTE

Università di Torino 

 

PUGLIA

Università di Bari

Università di Foggia 

Università del Salento


SARDEGNA

Università di Cagliari

Università di Sassari


SICILIA

Università di Catania

Università di Enna Kore 

Università di Messina

Università di Palermo


TOSCANA

Università di Firenze

Università di Pisa 

Università di Siena


TRENTINO

Università di Trento


UMBRIA

Università di Perugia


VENETO

Università di Verona

Università di Padova

Molti Candidati si Chiedono

Cos’è il TFA Sostegno?
Quali sono i requisiti di accesso per Primaria e Infanzia?
Quali sono i requisiti di accesso per la Scuola Secondaria?
Va bene il Diploma?
Come si svolgeranno le Prove Concorsuali del TFA Sostegno?
Esonerati dalla prova preselettiva
Svolgimento della Prova Preselettiva
Come prepararsi al TFA sostegno?

Cos’è il TFA Sostegno?

Il TFA ossia il Tirocinio Formativo Attivo è un corso di formazione che prepara all’insegnamento . Superando l’esame finale, previsto per tale corso di formazione, potrai conseguire la specializzazione alle attività didattiche di sostegno ai sensi degli articoli 5 e 13 del D.M. n. 249/2010.

Il corso di abilitazione TFA Sostegno è quindi rivolto a chi vuole svolgere la mansione di  docente di sostegno nella scuola secondaria di primo o secondo grado. L’attesa era tanta vista l’incertezza a svolgere questo ultimo ciclo di specializzazione dei 3 previsti e visti i posti disponibili, ben 22.000. Una ghiotta occasione per chi desidera lavorare nel mondo della scuola.

Detto in soldoni se superi il TFA Sostegno ti Abiliti all’insegnamento per Disabili, diventi a tutti gli effetti un Insegnante di Sostegno.

Quali sono i requisiti di accesso per Primaria e Infanzia?

  • Diplomi magistrali conseguiti entro il 2001/2002 (che dà abilitazione);
  • Diplomi magistrali psicopedagogici o linguistici, presi entro il 2001/2002;
  • Laureati in Scienze della Formazione Primaria;
  • Titoli simili presi all’estero e riconosciuti in Italia.

Quali sono i requisiti di accesso per la Scuola Secondaria?

L’articolo 3 del DM n. 92/2019 dispone che, per partecipare alla selezione per l’accesso ai percorsi di specializzazione su sostegno nella scuola secondaria, gli aspiranti devono essere in possesso di uno dei requisiti di seguito riportati:

  1. abilitazione specifica sulla classe di concorso ovvero analoghi titoli di abilitazione conseguiti all’estero e riconosciuti in Italia ai sensi della normativa vigente; oppure 
  2. laurea magistrale o a ciclo unico (oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso) che dà accesso alla classe di concorso più 24 CFU/CFA (acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antro-po-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, garantendo comunque il possesso di almeno sei crediti in ciascuno di almeno tre dei seguenti quattro ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche);
  3. laura + abilitazione per altra classe di concorso o altro grado di istruzione (questo requisito, evidenziamolo, è stato introdotto dalla nota del 13 agosto 2020, non richiamata però nel Dm n. 755 del 6 luglio 2021).

Nell’ambito dei suddetti requisiti, è necessario fare un’ulteriore distinzione per accedere ai percorsi riguardanti la scuola secondaria di primo grado e a quelli riguardanti la scuola secondaria di secondo grado.

Accedono ai percorsi di specializzazione su sostegno:

  • nella scuola secondaria di primo grado, coloro che possiedono l’abilitazione per una delle classi di concorso relativa a tale grado di istruzione ovvero sono in possesso del titolo di studio d’accesso (laurea) a una delle classi di concorso relativa a tale grado di istruzione più 24 CFU;
  • nella scuola secondaria di secondo grado, coloro che possiedono l’abilitazione per una delle classi di concorso relativa a tale grado di istruzione ovvero sono in possesso del titolo di studio d’accesso (laurea) a una delle classi di concorso relativa a tale grado di istruzione più 24 CFU.

Quanto detto è specificato nel succitato DM 92/2019, ove leggiamo quanto di seguito riportato.

Ai sensi della normativa vigente, sono ammessi a partecipare alle procedure di cui al presente decreto i candidati in possesso di uno dei seguenti titoli:

b. per i percorsi di specializzazione sul sostegno per la scuola secondaria di primo e secondo grado, il possesso dei requisiti previsti al comma 1 o al comma 2 dell’ articolo 5 del decreto legislativo con riferimento alle procedure distinte per la scuola secondaria di primo o secondo grado.

In conclusione, nel caso del requisito laurea + 24 CFU, evidenziamo che se la laurea dà accesso ad una sola classe di concorso, si potrà partecipare per il grado di istruzione afferente alla predetta classe di concorso; se la laurea dà accesso a due classi di concorso, una relativa al primo grado e un’altra al secondo grado, si potrà partecipare alla selezione per entrambi i gradi di istruzione.

Qualora gli aspiranti superino ambedue le selezioni (se in possesso dei requisiti come detto sopra), dovranno scegliere se partecipare al percorso di specializzazione su sostegno nella scuola secondaria di primo grado oppure a quello di specializzazione nella secondaria di secondo grado. Nei cicli successivi, gli stessi (aspiranti) saranno ammessi in soprannumero al percorso non frequentato.

Va Bene il Diploma?

Coloro in possesso del diploma ITP possono accedere al corso di Specializzazione Sostegno.

I DIPLOMATI ITP NON HANNO NECESSITA’ dei 24 CFU!

Scarica-la-Tabella-B-per-sapere-con-quali-diploma-puoi-accedere-al-TFA

Come si Svolgeranno le Prove Concorsuali del TFA Sostegno?

Ricordiamo che per Vincere il Concorso TFA Sostegno, gli aspiranti dovranno superare tre prove:

  • test preselettivo
  • prova scritta
  • prova orale

Esonerati dalla Prova Preselettiva

Sono esonerati dalla prova preselettiva, per cui accedono direttamente alla prova scritta

  • soggetti che nei dieci anni scolastici precedenti abbiano svolto almeno tre annualità di servizio, anche non consecutive, valutabili come tali ai sensi dell’articolo 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124, sullo specifico posto di sostegno del grado cui si riferisce la procedura
  • i candidati con disabilità affetti da invalidità pari o superiore all’80% di cui alla legge 104/1992 art. 20

Svolgimento della Prova Preselettiva

Il punteggio acquisito alla prova preselettiva non farà media con le prove successive, scritta ed orale.

Per superare il test preliminare non c’è un punteggio minimo e, come prevede il DM 92/2019, è ammesso alla prova scritta un numero di candidati pari al doppio dei posti disponibili nella singola sede per gli accessi (nei singoli Atenei). Sono inoltre ammessi alla prova scritta coloro che conseguono lo stesso punteggio dell’ultimo degli ammessi.

Il test preliminare è costituito da 60 quesiti , ciascuno dei quali presenta cinque opzioni di risposta, fra le quali il candidato ne individua una soltanto. Almeno 20 dei predetti quesiti sono volti a verificare le competenze linguistiche e la comprensione dei testi in lingua italiana.

Come Prepararsi al TFA Sostegno?

Per prepararsi in modo ottimale al Concorso TFA sostegno, è possibile frequentare il corso online di preparazione al TFA sostegno 2021 – arrivato ormai alla 3° edizione di Origine

Il corso è aggiornato anche con autori, contenuti e domande uscite al V ciclo (il corso sarà costantemente aggiornato fino alla prova preselettiva del VI ciclo!). OFFERTA LANCIO Piattaforma 3.0 97 euro invece di 394 euro!
Corso online completo TEORIA, contenuti digitali, pdf, materiali e più di 1.000 domande suddivise in 4 Simulatori Digitali.

Guarda i Contenuti del Corso di Preparazione TFA Sostegno

Vuoi lavorare nel Mondo Scuola?
Compila il seguente form per essere richiamato subito